Pubblicazioni

Le cifre chiave del Piemonte 2023. Analisi e prospettive

 

Questo studio nasce dalla volontà del Sistema camerale di scattare una fotografia economica del territorio piemontese da più punti di vista: imprenditoriale, manifatturiero, demografico, lavorativo, sociale, culturale, creditizio, formativo e turistico.

I temi scelti, raccontati con una grafica fresca in grado di trasmettere con immediatezza la portata del dato statistico, toccano le sfide contemporanee che stanno caratterizzando questo XXI secolo: l’energia, la sostenibilità, l’innovazione e la digitalizzazione. Senza trascurare un altro argomento che li attraversa tutti, quello della sanità.

Il cuore della nostra indagine è il Piemonte, ma la ricerca ospita anche alcuni confronti internazionali perché essere una regione di confine vuol dire saper guardare oltre e mettersi costantemente in gioco per il bene dei propri cittadini.

“Le cifre chiave del Piemonte”rappresenta un supporto conoscitivo per gli operatori economici, sociali e i policy maker chiamati a progettare e a implementare le politiche di sviluppo sociale ed economico regionali.

Edizione 2023

Scarica qui la pubblicazione "Le cifre chiave del Piemonte 2023"

 

Rapporto sull'internazionalizzazione del Piemonte 

Il rapporto analizza i principali indicatori socio-economici dell’internazionalizzazione regionale, ponendosi come strumento di supporto all’elaborazione di politiche e strategie a sostegno dell’internazionalizzazione del territorio.

Edizioni precedenti

Edizione 2013

Edizione 2012

Edizione 2011

Edizione 2010

Edizione 2009

Edizione 2008

Edizione 2007

Edizione 2006

Edizione 2005:

Edizione 2004:

Edizione 2003:

 

La cultura che stimiamo. Stimiamo la cultura. Report sull'impatto economico della cultura in Piemonte

Quanto pesa la cultura in Piemonte? A questa domanda risponde il report sull’impatto economico della cultura in Piemonte “La cultura che stimiamo. Stimiamo la cultura” realizzato da Unioncamere Piemonte, Camera di commercio di Torino, Compagnia di San Paolo, Finpiemonte S.p.a., e Osservatorio culturale del Piemonte.
 

La prima parte della ricerca è volta a quantificare il peso del sistema produttivo culturale e dell’intera filiera all’interno dell’economia regionale attraverso l’utilizzo della metodologia di Unioncamere e Fondazione Symbola (“Io sono cultura – l’Italia della qualità e della bellezza sfida la crisi”).

Le analisi successive sono dedicate alla misurazione dei contributi erogati dall’Amministrazione regionale a sostegno di iniziative e attività in ambito culturale, e all’attenta osservazione delle tendenze esibite nell’ultimo anno dai consumi culturali in Piemonte.

Completa la ricerca un capitolo dedicato all’analisi del ruolo della cultura a sostegno delle leve dello sviluppo locale: territorio, innovazione e turismo.

» Scarica l’indagine completa.

 

Geografia delle specializzazioni

La ricerca, realizzata da Unioncamere Piemonte e Regione Piemonte, analizza le vocazioni produttive dei 33 Ambiti di integrazione territoriale (Ait) individuati in Piemonte dal Nuovo Piano Territoriale Regionale.

Il cuore del rapporto è rappresentato da un’analisi approfondita delle specializzazioni economiche dei singoli territori e delle rispettive performance di bilancio.

» Scarica il volume.

L’indagine si inserisce nel filone di analisi territoriali realizzato da Unioncamere Piemonte e Regione Piemonte, che comprende anche la Geografia d’impresa e la Geografia dei redditi. 

 

Geografia dei redditi

L'indagine, nata dalla collaborazione tra Unioncamere Piemonte e Regione Piemonte, stima il reddito dei comuni piemontesi, sia sotto il profilo del reddito disponibile, sia dal punto di vista del reddito prodotto.

Il punto di vista dell'analisi è focalizzato sulle singole unità comunali piemontesi e sui Sistemi locali del lavoro quali unità di aggregazione sovracomunale dei dati.

Scarica il volume:

L'indagine si inserisce nel filone di analisi territoriali realizzato da Unioncamere Piemonte e Regione Piemonte, che comprende anche la Geografia d'impresa e la Geografia delle specializzazioni.

 

Geografia d’impresa

Il Rapporto sulla Geografia d’impresa 2014 è la naturale prosecuzione dell’Osservatorio sulla geografia d’impresa in Piemonte realizzato nel 2008 con l’obiettivo di analizzare lo sviluppo imprenditoriale regionale attraverso la lettura dei dati censuari dal 1971 al 2001.

Grazie alla disponibilità dei dati del 9° Censimento Generale dell’Industria e dei Servizi 2011, è stato possibile analizzare, in questo nuovo rapporto, i cambiamenti intervenuti tra il 2001 e il 2011 nel tessuto imprenditoriale piemontese.

Il Rapporto trova il proprio fulcro nella rappresentazione cartografica: si è scelto, infatti, di sintetizzare le molteplici informazioni derivanti dall’analisi dei dati censuari attraverso la costruzione di opportuni indici e di rappresentarli graficamente in modo da rendere l’informazione più snella, immediata e fruibile.

» Scarica il Rapporto 

Edizione 2008

La ricerca, realizzata da Unioncamere Piemonte e Regione Piemonte, analizza il sistema economico locale e le dinamiche localizzative delle imprese sul territorio negli ultimi 35 anni, fornendone una fotografia dettagliata attraverso l’utilizzo di rappresentazioni cartografiche.

Molteplice è il punto di vista adottato: da un lato le singole unità comunali, dall’altro i Sistemi locali del Lavoro, quali unità aggregazione sovracomunale dei dati. 

L’indagine si inserisce nel filone di analisi territoriali realizzato da Unioncamere Piemonte e Regione Piemonte, che comprende anche la Geografia dei redditi e la Geografia delle specializzazioni.

 

Volume

 

Cartine

» Cap. 1: La fotografia del Piemonte nel 2006

1.2 La densità imprenditoriale
1.3 La specializzazione del sistema imprenditoriale
» Cap. 2: La dinamica imprenditoriale tra il 2002 e il 2006 

2.1 Il Piemonte di inizio millennio
2.2 Le infrastrutture per lo sviluppo delle imprese

Focus sulla rete ferroviaria Focus sulla rete autostradale Focus sui poli logistici 2.3 Il territorio olimpico in preparazione dei Giochi invernali 2006
» Cap. 3: Il Piemonte dal 1971 al 2001: trent'anni di sviluppo imprenditoriale 

3.2 Il quadro generale ai censimenti Istat
3.3 I principali settori produttivi

L'alimentare Il tessile-abbigliamento La carta, stampa ed editoria La chimica La meccanica I mezzi di trasporto Il turismo I servizi alle imprese

 

L'industria della moda in Piemonte tra creatività e innovazione

La società di ricerca Step srl e il Centro Studi CSS-EBLA hanno realizzato, per conto di Unioncamere Piemonte, l’indagine “L’industria della moda in Piemonte tra creatività e innovazione”.

Lo studio fotografa lo stato dell’arte del sistema moda piemontese, italiano e internazionale nel 2012, individuando i possibili asset di sviluppo, affiancando, all’analisi delle tendenze del comparto, i risultati di un’indagine sul campo effettuata su un campione di 458 imprese rappresentative della filiera moda piemontese.

» Scarica il volume.

Photogallery

Alcune immagini del convegno "L'industria della moda in Piemonte tra creatività e innovazione".

Accordion title 2

Accordion content 2.

 

 

Piccole imprese, grandi imprenditrici

Il rapporto, realizzato insieme alla Regione Piemonte nell’ambito delle attività di supporto e valorizzazione dell’imprenditoria femminile, analizza i dati statistici relativi all’occupazione e all’imprenditoria ‘rosa’, indagandone caratteristiche strutturali, dimensioni e dinamiche nel contesto piemontese e italiano.
 

L’indagine non solo fornisce i numeri delle imprese femminili in Piemonte e in Italia, ma analizza i loro bilanci, fornisce una visione europea dell’imprenditoria femminile, informa sull’impegno attuale della Regione Piemonte a favore delle donne imprenditrici, realizza un monitoraggio dei Comitati per l’imprenditoria femminile in Italia e in Piemonte, analizza i punti di forza, di debolezza, minacce e opportunità per le donne.

» Scarica il volume "Piccole imprese, grandi imprenditrici 2013".

 

Edizione 2009

Edizione 2007

Edzione 2005:

 

Colloque franco-italien

Rapporto sugli scambi transfrontalieri nei territori dell'AlpMed

Il rapporto, promosso dal Consolato Generale di Francia a Torino e Genova e curato da Unioncamere Piemonte e dalla Camera di commercio di Torino, si pone l’obiettivo di esaminare le relazioni economiche tra le regioni italiane e francesi collocate nella macroregione AlpMed

L'edizione 2012 è dedicata in particolare alle opportunità di uno sviluppo integrato e di una 'strategia di rete' fra le regioni geograficamente localizzate nell’ambito territoriale dell’AlpMed in tema di programmazione europea e politiche comunitarie, soprattutto nell’ambito della nuova programmazione di sviluppo regionale 2014-2020 (Feder).

» Scarica il Rapporto 2012

Edizione 2011

 

 

Repertorio delle imprese innovative

Innovazione e sviluppo sostenibile: la chiave per la competitività e la crescita delle Pmi

Il Repertorio rappresenta una prima mappatura di tutte le aziende caratterizzate da elevate capacità innovative aventi sede nelle province di Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbano Cusio Ossola e Vercelli. 

» Scarica il 'Repertorio delle imprese innovative delle province di Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbano Cusio Ossola e Vercelli'

 

 

Politiche di conciliazione in azienda: Rapporto Piemonte 2014 

Monitoraggio e best practices delle imprese piemontesi

Il rapporto, realizzato da Unioncamere Piemonte per conto della Regione Piemonte, tocca diversi aspetti inerenti al welfare aziendale, concentrandosi sul ruolo fondamentale che giocano le aziende nel processo di ricomposizione dei tempi di vita.

La finalità della ricerca è  quella di indagare l’adozione delle pratiche di conciliazione all’interno della imprese piemontesi: sostegno alla flessibilità di orario, congedi parentali, familiari e formativi, servizi per la conciliazione e la famiglia, innovazioni nella cultura di impresa.

Oltre ai principali risultati emersi dall’analisi dei dati, il rapporto propone alcune best practices, tra le tante presenti sul territorio regionale, per valorizzare il contributo delle imprese piemontesi al sistema di welfare sociale.

» Scarica il volume

 

 

Le famiglie imprenditoriali piemontesi e le loro aziende

Struttura, dinamiche e tendenze delle imprese familiari

Lo studio, realizzato per Unioncamere Piemonte dagli studiosi del Dipartimento di Management dell’Università di Torino e del Cambridge Institute for Family Enterprise dell’Harvard Business School, approfondisce le caratteristiche, le dimensioni e le dinamiche delle imprese familiari, una delle componenti più importanti del sistema economico della nostra regione.

» Scarica la pubblicazione "Le famiglie imprenditoriali piemontesi e le loro aziende".

Edizione 2014

Lo studio, realizzato dalla società 3H Partners per Unioncamere Piemonte, analizza la struttura, le dinamiche e le tendenze delle imprese familiari, fortemente radicate sul territorio regionale e nazionale, di cui costituiscono l’ossatura e uno dei motori di sviluppo più robusti. L’orientamento di lungo periodo, che spinge queste aziende ad investire avendo in mente le generazioni future, rappresenta un punto di forza non trascurabile: anche nell’ultimo perido di crisi, le aziende familiari hanno infatti conseguito performance mediamente migliori, dimostrandosi un modello produttivo più resistente, capace di creare lavoro anche in anni difficili.

» Scarica la pubblicazione "Le famiglie imprenditoriali piemontesi e le loro aziende" (edizione 2014)

 

Contatti
Unità organizzativa
Ufficio studi e statistica
Indirizzo
Via Pomba, 23 - 10123 Torino
Orari

Da Lunedì a Giovedì: 9.00 - 12.30 e 14.30 - 17.00; Venerdì: 9.00 - 14.30

Note

Sarah Bovini
Tel. 011.5669261
Fax 011.5119144
s.bovini@pie.camcom.it
studi@pie.camcom.it

Elena Porta
Tel. 011.5669263
Fax 011.5119144
e.porta@pie.camcom.it
studi@pie.camcom.it

 

Ultima modifica
Lun 27 Nov, 2023